Comuni > Raffadali

Raffadali

distanza da Agrigento km 16; abitanti 13400; altitudine m.420

Raffadali fu fondata nel 1507 sul luogo di un preesistente casale arabo ( rahal-afdal = villaggio eccellentissimo), al centro di un territorio intensamente popolato sin dalla notte dei tempi: lo confermano le numerose e differenti testimonianze archeologiche dislocate intorno al paese. Altri beni di rilevante interesse sono il Castello d’origine araba e la Chiesa Madre, che ospita all’interno un magnifico sarcofago d’epoca romana. La fertile campagna che circonda il paese, produce gustose mandorle, da cui si è sviluppata una rinomata pasticcieria, e fave, utilizzate nella preparazione del “maccu”: pietanza che è divenuta una delle più tipiche e rinomate della gastronomia siciliana.

Cosa vedere: Castello arabo (Monte Guastanella) sarcofago romano (nella Chiesa Madre); Biblioteca comunale (reperti archeologici) e necropoli (cozzo Busonè, c.da Terravecchia, c.da Grotticelle)
Cosa gustare: prodotti da forno, fra tutti, i cudduruna (schiacciate di pane farcite con bietola, patate, cipolla, olive nere, formaggio e pomodoro); il "maccu" (purea di fave secche); pasticciera e gelateria, in particolare, a base di mandorla e pistacchio.
Prenota Online il tuo Albergo
WebTV
Farm Cultural Park